artisti a varazze

Anche l'occhio vuole la sua parte, per questo Ristorante Il Mulino di Zanella M. & C. S.a.s ama sponsorizzare artisti di Varazze e non solo, esponendo i loro quadri trasformando e il locale in una galleria d'arte. Tra le tante opere che si sono susseguite in questi anni, quelle del brasiliano Daniel Tavares nella cui arte si possono sentire gli echi lontani della sua terra d’origine, ma anche modalità espressive europee. Fondamentale per questo artista l’uso del colore, l’attenzione ad una sperimentazione mai fine a se stessa, la capacità di comporre opere con equilibrio e gusto. Tutto ciò ha fatto di Tavares uno dei talenti “liguri” emergenti degli ultimi anni, con una attività che lo divide tra Italia e Portogallo.


Un altro degli artisti a Varazze esposto da Ristorante Il Mulino di Zanella M. & C. S.a.s è Giacomo Lusso classe ‘53 a nato a Malles Venosta ma trasferito in Liguria ad Albisola, dove inizia a fare delle ceramiche di bottega imparando dai maestri artigiani del luogo. Diplomato al Liceo Artistico di Savona, la sua prima mostra personale risale al 1972, ma fin da subito la sua arte è stata soggetta a continua sperimentazione utilizzando tantissime tecniche, non solo ceramica ma anche argilla e pittura. Nel 2007 Lusso viene selezionato per partecipare alla VIII Biennale Internazionale Ceramica di Manises in Spagna, mentre nel 2011 è invitato alla 54^ Biennale Di Venezia Padiglione Italia, Torino Esposizione. Al suo attivo molte personali e collettive in Italia e all’estero, con opere presenti in collezioni sia pubbliche e che private.


Ristorante Il Mulino di Zanella M. & C. S.a.s si dimostra quindi un grande palcoscenico per tutti coloro che desiderano esporre i propri lavori, ai quali non viene richiesta alcun tipo di quota partecipativa. L’idea è quella di creare una sinergia fertile, dando la possibilità agli artisti di farsi conoscere e ai clienti di gustare i piatti dello chef Massimiliano Zanella, non solo in una location unica come quella di un antico frantoio risalente al 1200, e ammirando anche quadri e sculture contemporanei di grande valore.